Cilento: cinque rotture alla Condotta Faraone. Consac interviene, “Inevitabili i disagi”

Ben cinque rotture sulla condotta “Faraone”, nel Cilento si sono verificate nei giorni scorsi. L’ultima si è registrata proprio nella giornata di ieri. Con la conseguente interruzione idrica in numerosi centri abitati. Consac S.p.a. , la società che si occupa della gestione del sottoservizio è intervenuta repentinamente.  “Si tratta di una condotta, ha spiegato l’Ing. Felice Parrilli, direttore del Servizio Idro Potabile Consac, gestione idriche S.p.a.,  che preleva le acque dalla Sorgente Faraone, percorrere, poi,  la Valle del Mingardo fino ad arrivare a Palinuro, dove si sdoppia in due adduttrici, una diretta verso il Golfo di Policastro e l’altra che prosegue verso nord, fino ad arrivare nella Piana dell’Alento. Quindi, una condotta lunghissima, che garantisce il servizio idro potabile a numerosi comuni, circa una ventina. Per cui nel caso di rottura e di successive interruzioni idriche i disagi sono abbastanza diffusi sul territorio”.
In caso di rottura la società deputata all’intervento è il Consac, che anche in questo caso ha cercato di limitare i disagi al meglio, come ci ha spiegato, l’ing. Felice Parrilli, raggiunto dalla nostra redazione telefonicamente.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *