Tribunale di Sala C.na: l’On Simone Valiante scrive al Ministro “archivio Tribunale trasferito in un vecchio mulino di Lagonegro”

Nella giornata di ieri, l’Onorevole Simone Valiante, ha inviato una lettera al Ministro della Giustizia, Andrea Orlando,  nella quale, tra le altre cose, denuncia: “alle inadeguatezze e alle insufficienze strutturali e funzionali già denunciate nelle mie precedenti note, devo aggiungere un ulteriore incredibile iniziativa che il Presidente del Tribunale di Lagonegro, il Procuratore della Repubblica e il Sindaco di Lagonegro starebbero intraprendendo,   apprestandosi ad utilizzare, contrariamente a quanto rappresentato al Ministero, una quarta struttura, impropria, per le esigenze dell’Ufficio giudiziario. “Sembrerebbe, infatti, continua la missiva di Valiante, che l’archivio storico, tuttora giacente nel Palazzo di Giustizia di Sala Consilina, esteso per centinaia di metri quadrati, con migliaia di fascicoli, starebbe per essere trasferito in un vecchio mulino in agro di Lagonegro, molto distante dall’attuale Palazzo di Giustizia”. Una nuova struttura, definita dal deputato salernitano,  “impropria e da adattare” che si aggiungerebbe alle tre, invece, adattate per accogliere il Tribunale accorpato”. Il documento si conclude con l’auspicio di Simone Valiante in una repentina disposizione da parte del Ministro Orlando di “opportuni controlli e verifiche strutturali ed amministrative” .

DI SEGUITO LA LETTERA DI SIMONE VALIANTE AL MINISTRO ORLANDO

Gentile Signor Ministro,

 alle inadeguatezze e alle insufficienze strutturali e funzionali già denunciate nelle mie precedenti note, devo aggiungere un ulteriore incredibile iniziativa che il Presidente del Tribunale di Lagonegro, il Procuratore della Repubblica e il Sindaco di Lagonegro starebbero intraprendendo,   apprestandosi ad utilizzare, contrariamente a quanto rappresentato al Ministero, una quarta struttura, impropria, per le esigenze dell’Ufficio giudiziario.

Sembrerebbe, infatti, che l’archivio storico, tuttora giacente nel Palazzo di Giustizia di Sala Consilina, esteso per centinaia di metri quadrati, con migliaia di fascicoli, starebbe per essere trasferito in un vecchio mulino in agro di Lagonegro, molto distante dall’attuale Palazzo di Giustizia.

In tal modo, come sarebbe stato prevedibile, alle tre strutture adattate per accogliere il Tribunale accorpato (palazzo principale con cancellerie e aule di udienza, Procura della Repubblica fabbricato ante terremoto 1980, archivio corrente in un garage multipiano), si andrebbe ad aggiungere questa quarta struttura, anch’essa impropria e da adattare, con ulteriore aggravio di spesa.  Tutto questo rappresenta un’aperta violazione ai principi di riduzione della spesa e di efficienza del servizio giustizia ai cittadini.

Tanto si rimarca per gli opportuni controlli e verifiche strutturali ed amministrative che Lei vorrà porre in essere.

 Alla luce di quanto rappresentato, spero di poter trovare il Suo impegno nel farsi carico delle istanze evidenziate, attuando ogni iniziativa utile a risolvere, nell’immediato, una situazione critica ormai nota.

On. Simone Valiante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *