Salerno: il consiglio decide. De Luca non è incompatibile. Mozione per la Metro

Il  Consiglio Comunale  è  stato convocato questa mattina  con diversi punti all’ordine del giorno. Il  punto numero cinque ha visto i riflettori puntati sulla questione incompatibilità del sindaco di Salerno.  Maggioranza e opposizione sono stati chiamati ancora una volta a votare per chiudere formalmente l’iter amministrativo che è stato avviato lo scorso giugno, quando il sindaco Vincenzo De Luca è stato nominato sottosegretario nel governo Letta. La maggioranza ha infatti votato il blocco della discussione perché al momento non sussistono le  ragioni per un eventuale prosieguo, diversamente dal processo giudiziario che seguirà un suo iter. Tanti altri argomenti hanno portato l’assise ad un’accesa discussione:  il project financing, che riguarda la costruzione di un campetto di calcio a Mariconda in Via Villafranca, la via di esodo del Grand Hotel Salerno, ed ancora la cessione delle aree di sottosuolo nel centro storico di Salerno, nella zona di Via Iannelli, Via CastelTerracena e Largo San Petrillo, aree in cui si prevedono box e posti auto; per finire con un altro punto di notevole rilievo: il via libera alla rateizzazione degli oneri di urbanizzazione per le aree cosiddette standard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#