Staminali: i genitori del comitato promotore popolare avviano la raccolta firme in Provincia di Salerno

Il  3 Febbraio 2014 il Comitato promotore popolare composto da genitori di bimbi malati e semplici cittadini, ha presentato in Corte Suprema  di Cassazione una proposta per modificare la legge sulle cure compassionevoli, nota come Turco-Fazio, e il successivo decreto Balduzzi poi convertito in legge. “La proposta, si legge in una nota del comitato,  ha come scopo quello di «garantire l’accesso alle metodiche compassionevoli con trattamenti su base non ripetitiva mediante l’utilizzo di cellule staminali mesenchimali adulte». Per tutte quelle terapie oggi presenti in Italia che potrebbero dare sollievo a chi ha ricevuto una diagnosi infausta. La raccolta firme ha avuto il suo start ufficiale sabato 29 marzo. Dal giorno seguente la proposta di legge è stata inviata negli 8.000 comuni italiani per poter raggiungere, in sei mesi, almeno 50.000 firme e varcare così le soglie del Parlamento. In Campania e nella nostra provincia, ossia nei comuni di Salerno, Nocera Inferiore, Nocera Superiore e Sant’Egidio del Montalbino sono già presenti i moduli dove poter apporre la propria firma. Si potra’ andare a firmare presso la casa comunale o presso gazebi di raccolta  nel corso di questi mesi. Ricordando che è una firma che garantisce ai nostri figli e non solo, la liberta’ di scegliere come curarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#