Battipaglia (SA): sciolto il comune per infiltrazioni mafiose

Su proposta del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto di scioglimento del Consiglio comunale di Battipaglia, in provincia di Salerno. L’adozione del provvedimento, in base alla normativa antimafia, si è resa necessaria dopo l’esito di approfonditi accertamenti che hanno constatato gravi forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata. Nel mese di Maggio il sindaco di Battipaglia, Giovanni Santomauro, insieme a due tecnici comunali e ad altrettanti imprenditori di Casal di Principe e Gricignano di Aversa nel Casertano, fu arrestato per presunti affari con il clan dei casalesi e presunta concussione sessuale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *