Atena Lucana (SA): con una pistola estorce denaro per un immobile. Arrestato un 67enne

Questa notte, i militari della Compagnia di Sala Consilina, hanno tratto in arresto un 67enne per il reato di tentata estorsione e detenzione illegale di arma da fuoco. Nel pomeriggio di ieri,  un uomo, di Atena Lucana, nel recarsi presso un immobile di sua proprietà, in disuso, ha trovato il 67enne, intento ad eseguire dei lavori edili. Di lì, tra i due nasce una discussione, in quanto l’uomo  pretendeva il possesso dell’appartamento, dopo che alcuni anni prima si era concretizzata la stipula di un preliminare di vendita, a cui non era susseguita alcun atto di traslazione, ne’ tantomeno dazione di denaro. La situazione degenera, allorquando il 67enne, dopo aver prelevato dalla propria autovettura una pistola, illegalmente detenuta, minaccia di morte, alla presenza del figlio minore,  la controparte, esigendo al fine di desistere dal suo intento di appropriarsi della casa, la somma di euro 100.000, da consegnare nei giorni a seguire. Spaventato il proprietario legittimo dell’immobile, denuncia il tutto agli uomini dell’Arma, che in poco tempo individuato  il 67enne, il quale viene trovato in possesso dell’arma da fuoco utilizzata per la minaccia estorsiva insieme a 17 cartucce calibro 38. Ora l’arrestato e’ ristretto presso la casa circondariale di Sala Consilina, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *