Sala Consilina (SA): l’Avvocato Angelo Paladino incontra la stampa

A dieci giorni dalla presentazione delle liste elettorali in vista delle prossime elezioni amministrative, l’avvocato Angelo Paladino, consigliere di opposizione al comune di Sala Consilina, ha convocato, stamane, una conferenza stampa per “rilanciare” le sue proposte in merito allo scenario allarmante che si è venuto a creare nella cittadina salese di “preoccupante stallo e aggravata crisi della città”, come egli stesso lo definisce. Il consigliere capo gruppo ha esordito esprimendo il suo grande rammarico per il mancato riscontro, da parte dei candidati a sindaco, in merito alle proposte contenute nel progetto anti crisi presentato lo scorso 6 aprile, in occasione dell’incontro-dibattito dal titolo “Il progetto dell’opposizione per la città”, organizzato dal gruppo “Rinasce Sala”. “Come  cittadino di Sala C.na, sono preoccupato che ci sia una corsa di tanti candidati per ricoprire la carica di sindaco e che nessuno di loro presenti delle proposte su “cosa fare”, la loro unica preoccupazione, ha sottolineato Paladino, sembra essere, esclusivamente, quella di vincere le elezioni”. Di fronte ad una situazione così negativa, come quella del comune salese, con un bilancio di sette milioni di debiti, il consigliere di opposizione lamenta che nessuno dei candidati a sindaco abbia avanzato, anche in risposta o come alternativa al suo progetto, delle idee per far uscire Sala dalla grave crisi in cui versa. Per quanto riguarda la sua candidatura alle prossime elezioni, il consigliere si dichiara disposto a fare un passo indietro per fare una lista unitaria di grande rilancio, sulla base di un progetto ed un programma nuovo, che abbia, però, alcuni punti saldi, quali: la rinuncia da parte del sindaco e degli assessori alle indennità di carica e dei consiglieri al gettone di presenza, recuperando il principio della gratuità del servizio; la cadenza almeno bimestrale dei consigli comunali, in modo da coinvolgere e favorire la partecipazione dei cittadini; il ricambio quinquennale del Primo Cittadino per avere una staffetta generazionale “una squadra nuova al potere, un simbolo diverso ed un cambio di strategie perché non fa bene al potere avere sempre le stesse persone”; il rilancio dell’agricoltura ed il recupero degli orti; Sala Consilina come città del benessere, della bellezza e del tempo libero. Queste e tante altre le proposte da lui ribadite per sollevare Sala Consilina dalla crisi e restituirle lo storico ruolo di comune capofila del Vallo di Diano, dettagliatamente descritte nel progetto per la città del gruppo “Rinasce Sala” reso pubblico due settimane fa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#