Potenza: cresce la produzione dei “Raee”, i rifiuti speciali

Cresce la produzione dei cosiddetti Raee, i rifiuti speciali di apparecchiature elettroniche ed elettriche che a livello europeo è tre volte superiore rispetto al normale flusso dei rifiuti. L’aumento è dovuto ad un’inevitabile durata di vita media del prodotto che viene ‘rottamato’ proprio per lasciare spazio ad un simile con tecnologia più avanzata. L’aumento del quantitativo di raee comporta una maggiore responsabilità gestionale ed una necessaria prevenzione per evitare che tali categorie di rifiuti finiscano per esser abbandonati in discariche a cielo aperto. Nei prossimi giorni, con appuntamenti fissati al 7,8, 11, 19 e 20 maggio, la città di Potenza andrà incontro a questa speciale raccolta attivando dei punti in cui conferire il materiale ormai in disuso o non più utile allo scopo. Oltre ai vari rifiuti catalogati come raee, sarà possibile ‘differenziare’ i pc che verranno poi ricondizionati dagli studenti dell’istituto industriale del capoluogo e utilizzati per allestire aule informatiche in alcuni istituti penitenziari della regione. L’obbiettivo è duplice: non solo ripulire le città da questo tipo di materiale ingombrante, ma anche riutilizzare i computer e metterli al servizio di chi potrebbe anche imparare un mestiere dal suo utilizzo. Il 7 e l’8 i computer che non vogliamo più in casa possono esser conferiti direttamente presso l’Ipsia di potenza. Gli appuntamenti successivi prevedono una raccolta in piazza Mario pagano e negli ultimi due giorni di programma c/o il campus di macchia romana. Tra gli altri oggetti da conferire, robot da cucina, ferri da stiro, televisori, tostapane, telefonini cellulari, lampade a risparmio energetico, piccoli elettrodomestici e naturalmente pc completi con monitor, stampante e mouse.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *