“Conservatori a confronto” su Rai Uno a Mattina in Famiglia. Salerno alla finale di sabato 17 maggio, ore 9.15

Il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, ha ricevuto a Palazzo di Città gli studenti del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, prima dell’importante sfida che sabato 17 maggio andrà in onda su Rai Uno nell’ambito della rubrica “Conservatori a Confronto” della trasmissione “Mattina in Famiglia”. Ad accompagnare il gruppo di studenti del Martucci anche il presidente del Conservatorio, Catello De Martino, ed il vice presidente, Franco Massimo Lanocita. Sabato mattina, dalle ore 9.15, il Conservatorio salernitano sarà rappresentato dal quartetto composto da Gennaro Cardaropoli, Federica Tranzillo, Martina Iacò e Raffaella Cardaropoli che nel sala del Gonfalone, stamane, hanno dato prova della loro bravura eseguendo un pezzo di Piazzolla. Sabato si potrà votare inviando un sms al 4784784 oppure da telefono fisso al 894433. Da ciascuna utenza potranno essere espressi massimo 5 voti.  Trentadue sono stati i Conservatori italiani che dallo scorso 26 ottobre hanno dato il via alla gara sulla rete ammiraglia. Le 32 formazioni musicali si scontrate in fasi eliminatorie dirette, le 16 squadre vincitrici sono poi passate agli ottavi di finale. Una prova che ha portato ai quarti 8 squadre, per procedere alla semifinale con 4 squadre ed infine sabato 17 maggio ci sarà il verdetto finale con 2 squadre che si scontreranno per salire sullo scalino più alto del podio. Gli studenti del Conservatorio di Salerno dovranno confrontarsi con i colleghi del Conservatorio di Ribera in provincia di Agrigento.  Diverse sono state le formazioni che il Martucci di Salerno ha fatto scendere nell’arena musicale televisiva. Ai 16esimi di finale a battere il Conservatorio di Alessandria è stato il gruppo composto da Giuseppe Lembo, Simone Lembo, Peppe Costa e Lucio Miele e hanno eseguito “Millennium bug” di Giovanni Sollima. Gibboni era accompagnato dal pianista Luigi Ranieri Gargano e hanno eseguito il Capriccio n. 24 di Paganini vincendo contro il Conservatorio di Potenza. Coordinati dal M° Mariagrazia Pescetelli hanno superato la prova degli ottavi e dei quarti Giovanni Caiazza, Nicola Montefusco, Maurizio Pagnotta e Mario La Rocca con “Stinkin’ garbage” di Ed Argenziano, una composizione per bidoni di immondizia. Il Conservatorio di Salerno è così arrivato in semifinale grazie alle vittorie guadagnate dagli esplosivi percussionisti e dal talentuoso violinista Giuseppe Gibboni. Lo scorso 3 maggio, invece, è stato il quartetto composto da Fabio Marone (fagotto), Stefano Rinaldi (tromba), Raffaele Ranieri (pianoforte) e Giovanni Liguori (clarinetto) che ha scritto l’originale arrangiamento di “Un americano a Parigi” di G. Gershwin eseguito in studio per “Conservatori a Confronto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#