Nella baia di Sapri spettacolo e tanto pubblico per la 2^ edizione di Battiti di Pesca

Un “mare” – è proprio il caso di dire – di pubblico in un evento che ha unito passione per la pesca sportiva e rispetto nei confronti dell’ambiente marino. Con il primo week-end di giugno la spiaggia e la baia di Sapri si sono trasformate in un agguerrito ma corretto campo di gara per la seconda edizione di “Battiti di Pesca – Primo Trofeo ‘Baia di Sapri’”, organizzato da Antonio Scarfone – socio LNI Sez. di Scario e direttore di “Battiti di Pesca”- e curato nella sua parte tecnico-sportiva insieme a Pasquale Ruggiero, editorialista della Rivista nazionale de “I Segreti dei Pescatori”, Tony Peluso (responsabile logistica campo gara) e Gerardo Guida (responsabile per le azioni di pesatura).
Oltre 70 gli iscritti provenienti da tutto il Sud Italia. Due le tecniche di pesca con cui i concorrenti si sono dati battaglia. Nella categoria “galleggiante” a trionfare è stato Francesco Chirichella (Sala Consilina) che ha preceduto Antonio la Porta e Gerardo Ricciardi. Ad aggiudicarsi il primo premio della categoria “fondo” è stato, invece, Pasquale Costabile (Mercato San Severino), argento per Graziano Santoro (Orria) e bronzo per Rosa Lubrano (Napoli). In entrambe le categorie è stato anche assegnato il premio per la preda più grande: nel settore “galleggiante” ha vinto Gerardo Chintemi, di Vibonati, con una spigola di 18 centimetri, mentre nella categoria “fondo” il più bravo è stato Pasquale Costabile con un’orata di 670 grammi. Nel corso della cerimonia, condotta dal giornalista Tonino Luppino e che si è tenuta sul lungomare Italia di Sapri alla presenza dell’assessore comunale Giulio Cammarosano, sono stati premiati anche il più giovane (categoria “canna a mulinello”) Claudio Ciorciaro (11 anni da Sapri) ed il più anziano Battista Corbino (83 anni, sempre da Sapri).  Una competizione per tutti i gusti e per tutte le età, che è stata patrocinata dal Comune di Sapri e dalla Lega Navale Italia – Sezione di Scario – e si è avvalsa del sostegno dello staff di “Alta Marea” (Sapri), dell’associazione “Geografica per l’Ambiente e il Territorio” di Roma nonché della casa editrice Mediatika di Pistoia.
Preziosa anche la collaborazione tecnica di Silvio Fattori, capo redattore della rivista nazionale “I Segreti dei Pescatori”, la cui presenza ha conferito ulteriore prestigio alla gara. Ma gli organizzatori, in attesa dell’edizione 2015 di “Battiti di Pesca”, sono già proiettati verso un appuntamento altrettanto importante. Il prossimo luglio, infatti, a Scario si terrà il secondo memorial di pesca sportiva “Giovanni Tancredi”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#