Antincendio boschivo: 2 milioni e 250 mila euro agli enti delegati. Alla Comunità Montana Vallo di Diano 90 mila euro

“L’assessorato all’Agricoltura ha adottato il decreto con il quale vengono ripartiti agli Enti delegati individuati dalla legge regionale 11/96 e successive le risorse regionali per l’antincendio boschivo ed è stato liquidato il primo acconto, pari al 50% dell’assegnazione. Così come previsto dal bilancio gestionale approvato dalla Giunta regionale, per l’antincendio boschivo, il cui piano è in corso di definizione, sono stati stanziati, per il 2014, 4 milioni e 500mila euro, a cui si devono aggiungere circa altri 4 milioni e 100mila euro a carico del Piano di azione e coesione”. Così Daniela Nugnes, assessore all’Agricoltura della Regione Campania. E tra gli enti montani destinatari di fondi  che figurano nell’elenco pubblicato sul sito istutuzionale della Regione Campania, figura anche la Comunità Montana Vallo di Diano, alla quale sono state anticipate risorse pari a  9o mila euro. Mentre per la Comunità Montana Tanagro – Alto e Medio Sele le risorse previste sono pari a 121 mila euro per la Comunità Montana Gerlbison Cervati invece previste risorse pari a 78 mila euro.

“Per avviare le attività propedeutiche al Piano Aib 2014 abbiamo, quindi, anticipato il 50% delle risorse ordinarie, per un importo complessivo di 2 milioni e 250mila euro. Queste risorse sono fondamentali per avviare le visite mediche ai sensi del decreto legislativo 81/2008 e per il reintegro dei dispositivi di protezione individuale.

“Con questo provvedimento abbiamo posto le basi affinché l’imminente campagna di antincendio boschivo venga affrontata con i dovuti presupposti di efficienza e nel rispetto della salute dei lavoratori impegnati nei delicati compiti di tutela del nostro patrimonio boschivo”, conclude la Nugnes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#