Bullismo : Arcigay Salerno “Il fenomeno esiste anche nelle scuole della Provincia di Salerno”

Dalla stampa apprendiamo dell’ennesimo grave episodio di intolleranza a Scafati nei confronti di un adolescente, additato come gay e ricoperto di insulti a scuola e sui social network. Invettive protratte, perpetrate dai propri coetanei, in un contesto che non ha saputo impedirle.

È necessario – ed Arcigay Salerno “Marcella Di Folco” lo ribadisce – contrastare il bullismo omofobico nelle scuole, mettendo in atto azioni che favoriscano il confronto e l’inclusione sociale. La violenza fisica, verbale e psicologica non è mai giustificabile o ammissibile. Il cyber bullismo e le denigrazioni sul web non sono, poi, meno gravi e lesivi.

Durante gli incontri con gli studenti delle scuole medie e superiori, invitiamo sempre a raccontare, quando si è bersaglio dei bulli, quello che si subisce ad amici,  genitori o agli insegnanti di fiducia, chiedendo loro aiuto: restare in silenzio significa aumentare il proprio isolamento e rendersi così  più esposti alle aggressioni dei bulli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#