Sanità: dal 1° luglio novità per il pagamento del ticket. I Sindacati chiedono regole più chiare sull’esenzione

A partire dal 1° luglio entra in vigore il nuovo sistema dematerializzato della sanità, che introduce – tra altre novità – la prescrizione farmaceutica digitale. Il sistema comporta nuove procedure e le ASL sollecitano a muoversi entro e non oltre il 30 giugno per non avere problemi e pagare di più. Finora il pagamento del ticket sanitario è avvenuto tramite attestazione della fascia di reddito da parte del medico prescrittore, oppure con autocertificazione dell’assistito al momento della prenotazione. A partire dal 1° luglio la fascia di reddito di appartenenza comparirà in automatico sulla ricetta: non si potranno dunque effettuare modifiche o inserimenti da parte del medico o del farmacista. Intanto in merito alla questione ticket e all’interpretazione  applicativa delle disposizioni sulla esenzione per reddito, Camera del Lavoro e Sindacato Pensionati Italiani Cgil  di Salerno hanno incontrato il Direttore Amministrativo dell’Asl Salerno per stabilire in modo omogeneo su tutto il territorio di competenza regole semplici e certe. L’esigenza di questo incontro è scaturita a seguito di numerose segnalazioni di cittadini, particolarmente anziani, che hanno evidenziato dubbi sulle modalità e sulla piena sintonia tra le strutture Asl preposte all’applicazione delle norme sull’esenzione ticket. A fronte di queste preoccupazioni, per evitare di aggravare una situazione già difficile, per possibili errori nelle procedure legate al ticket, la delegazione sindacale ha fatto presente al Direttore Amministrativo dell’Asl, Anna Maria Farano, la necessità di emanare una Circolare diretta ai Dirigenti dei Distretti e agli Uffici Periferici che semplifichi adempimenti e norme affinché  possano essere esplicitati ed applicati in modo più omogeneo e più uniforme sull’intero territorio Asl Salerno. Sulla richiesta sindacale il Direttore Farano sottolinea che sull’argomento già in passato sono state date indicazioni precise, a partire dallo schema di domanda e da altre componenti essenziali per usufruire del diritto all’esenzione ticket. Recepisce comunque la richiesta della Delegazione sindacale e si impegna , effettuate le opportune verifiche e sentiti i Responsabili territoriali, ad emanare entro 20 giorni una Circolare che possa  contribuire ulteriormente ad esplicitare e uniformare le procedure sulla delicata materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *