Raccolta dei rifiuti : tensione ancora alta a cinque giorni dalla chiusura dei Consorzi di Bacino

Gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti: la tensione continua ad essere alta. A cinque giorni dalla chiusura dei quattro Consorzi di Bacino della provincia di Salerno, con le deleghe che passeranno ai Comuni sono già ravvisabili i primi segnali di caos e cedimento. Nella giornata di ieri, infatti, i dipendenti del Consorzio di Bacino Salerno 2, a margine di una riunione con le rappresentanze sindacali aziendali hanno comunicato lo stato di agitazione, per il mancato  pagamento dello stipendio di aprile e della quattordicesima, che dovevano essere erogati entro il 20 giugno. Tale scadenza è stata rispettata solo in alcuni Comuni, mentre in altre nove amministrazioni nessun pagamento è stato effettuato. Data la criticità del momento, dunque, da oggi non si escludono eventuali ritardi nella raccolta dei rifiuti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *