Roscigno (SA): proteste rifugiati. Palmieri ” Fatti diversi da quanto raccontato”

Nel pomeriggio di lunedì A Roscigno, i rifugiati del Centro Sprar  e del Centro di Accoglienza gestiti dalla Caritas della Diocesi di Teggiano Policastro e da un’Associazione del posto, erano scesi in piazza a protestare, precisamente dinanzi al Comune. Il Sindaco, Pino Palmieri, avvertito della situazione che si era venuta a creare ha raggiunto i rifugiati e li ha accolti nell’aula consiliare della casa comunale. Tra le motivazioni della protesta, “la somministrazione di pasti non buoni, nel senso di appetibilità, insufficiente quantità di latte in polvere e cibi adatti ai bambini e le condizioni non ottimali dei vestiti forniti”. Inatanto nella giornata di martedì, il Sindaco Pino Palmieri, è stato ospite a sorpresa  della struttura in cui vivono i rifugiati, per provare e verificare personalmente la qualità del cibo somministrato”. Il Sindaco Palmieri, ha raccontato ai nostri microfoni come è andata. “I prodotti sono tutti di qualità. Il clima il giorno dopo, era già molto più tranquillo. Si è parlato di rivolta, esagerando, si è tratta di una protesta di alcune famiglie.  Incontrerò a breve gli operatori che sono demandati alla gestione del progetto per verificare quali possono essere le criticità e per far si che tutto questo non accada più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *