Salerno: “La spesa in campagna” si fa sul lungomare Trieste

Conoscere, assaggiare ed acquistare i prodotti della campagna direttamente dal produttore. La filiera agricola si fa corta, riduce il prezzo alla vendita e contribuisce a far crescere la cultura del consumatore in fatto di qualità e sicurezza alimentare.

E’ quanto realizza “Spesa in campagna”, un circuito di imprese agricole, aderenti alla Confederazione italiana agricoltori (Cia), che fanno vendita diretta e che attraverso gli eventi, organizzati nelle principali piazze della regione, si promuove al grande pubblico.

L’appuntamento é per venerdì 4 luglio, a partire dalle ore 10:00, sul lungomare Trieste di Salerno, dove le aziende agricole promuoveranno i loro prodotti.

Il tema di questa iniziativa é l’olio. Verrà, infatti, realizzato il percorso del gusto, uno spazio-laboratorio dove sarà possibile degustare gli Oli Extravergine di Oliva DOP “Cilento” e “Colline Salernitane” prodotti esclusivamente in provincia di Salerno e commercializzato sull’intero territorio nazionale. I cittadini potranno partecipare gratuitamente ad un panel test per conoscere le qualità organolettiche e i luoghi di produzione di questi eccezionali Oli Dop.

Alle ore 18:00 l’evento prosegue con il convegno denominato “La spesa in campagna, strumento di valorizzazione delle aree interne”, al quale parteciperanno il Presidente nazionale della Cia, Dino Scanavino, il presidente regionale Cia, Alessandro Mastrocinque, il componente della segreteria del Ministro Martina Corrado Martinangelo, il presidente provinciale Cia di Salerno Carmine Pecoraro, il direttore regionale della Cia Campania, Mario Grasso, il presidente della Camera di Commercio di Salerno Guido Arzano, il vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera, Tino Iannuzzi , il sindaco di Fisciano Tommaso Amabile, il presidente Gal Colline Salernitane, Paolo Russomando ed il sindaco del comune di Salerno, Vincenzo De Luca.

“Con La Spesa in campagna – dice il presidente della Cia Campania Alessandro Mastrocinque – applichiamo la filiera corta nella vendita dei prodotti agricoli freschi e trasformati favorendo l’incontro tra i consumatori ed i produttori”.

“E’ possibile conoscere le imprese aderenti al circuito, non solo nelle piazze, ma direttamente in azienda dove sarà possibile acquistare i prodotti e soprattutto riscoprire le realtà agricole campane. Il nostro auspicio é che attraverso questo progetto si possa valorizzare il settore agricolo, le sue produzione e le aree interne, riaffermando il ruolo strategico dell’agricoltura, per l’economia dei territori”, ha concluso il Presidente Campania e vice Presidente nazionale Cia, Alessandro Mastrocinque.

“Oggi sono sempre più numerosi i consumatori che chiedono di poter fare una ‘spesa intelligente’ che risponda veramente ai criteri della filiera corta”, ha detto il Presidente provinciale della Cia Salerno, Carmine Pecoraro . ” Il circuito “La spesa in Campagna” permetterà alle piccole imprese di creare filiere indipendenti dalla grande distribuzione, tagliando alcuni dei passaggi intermedi e consentirà ai consumatori di acquistare a prezzi più bassi”, ha concluso Pecoraro.

Il Direttore regionale della Cia Campania, Mario Grasso ha spiegato che il circuito “La spesa in Campagna” contribuisce  a creare una nuova  relazione tra il mondo agricolo e quello urbano riscoprendo il territorio  anche attraverso i prodotti alimentari che produce”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#