Regionali: centrodestra, occhi puntati su Stefano Caldoro. Primo incontro a Roma

Il candidato del centrodestra in Campania per le prossime elezioni regionali di marzo 2015, sarà molto probabilmente, il condizionale è ancora d’obbligo, l’attuale governatore Campano Stefano Caldoro. La notizia è riporatata dalle maggiori testate giornalistiche campane, che infatti parlano del summit tenutosi a Roma tra i partiti che compongono l’attuale maggioranza nella Giunta Caldoro e in Consiglio per ricreare, insomma, quelle le condizioni che nel 2010 portarono alla conquista di Palazzo Santa Lucia il centrodestra. All’incontro che è stato voluto dal Ncd prima e da Fratelli d’Italia hanno preso parte il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, Raffaele Calabrò, Giacchino Alfano, Nunzia De Girolamo oggi in Ncd, Taglialatela ed Edmondo Cirielli ora con Fratelli d’Italia-An e gli alleati dell’Udc del 2010, Giuseppe De Mita, vicepresidente della Giunta regionale fino alla sua elezione in Parlamento e Pasquale Sommese, tutt’ora assessore regionale. Per Forza Italia, insieme con il coordinatore regionale del partito in Campania, Domenico De Siano, Mara Carfagna e Paolo Russo. “La Campania può rappresentare un’anomalia nel panorama nazionale, ha commentato Marcello Taglialatela di Fratelli d’Italia , perché l’idea è di proporre, nel caso specifico di riproporre un candidato di centrodestra anche con il sostegno di chi, a livello nazionale, appoggia il Governo”. Il riferimento è a Ncd, che in Campania appoggerebbe la coalizione di centrodestra a differenza dell’esecutivo nazionale, dove governa accanto al Pd.  ”C’erano tutti quelli che erano nella coalizione di centrodestra cinque anni fa – ha affermato – Ci sono le condizioni per lavorare. Questo è il primo di una serie di incontri che avremo per verificare cosa fare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#