Nocera Inferiore (SA): arrestato un 52enne per lesioni aggravate e porto abusivo di arma bianca

Un 52enne del posto, ieri sera , in via Nazionale, è stato arrestato dai poliziotti che si trovavano già in zona impegnati in un posto di controllo: gli agenti lo hanno trovato  disteso per terra con affianco un coltello intriso di sangue, con cui poco prima aveva colpito due persone, un minorenne e il suocero di quest’ultimo intervenuto in suo soccorso.L’uomo si era recato presso l’abitazione di una sua amica, per farsi riconsegnare una serie di oggetti che nel corso del tempo le aveva regalato, e quest’ultima, riposti gli oggetti in un sacchetto glieli aveva lanciati dal balcone ubicato al secondo piano dell’edificio, quando, inavvertitamente, tale sacchetto è finito su uno dei balconi del primo piano. L’uomo allora, venuto a conoscenza dei nomi dei condomini abitanti al piano sottostante, ha citofonato con insistenza per chiedere che controllassero sui loro balconi e affinchè gli riconsegnassero l’involucro. Ricevendo una risposta negativa ha iniziato ad inveire nei loro confronti, continuando a bussare con insistenza al citofono.Ad un certo punto è sceso un giovane abitante in uno degli appartamenti del primo piano per invitare l’uomo a smetterla di importunarli e ad andare via: poco dopo è sopraggiunto il suocero del minore che ha ribadito le stesse frasi nei confronti del 52enne, il quale, in preda ad un forte stato di agitazione, ha estratto un coltello dalla tasca ed ha colpito con alcuni fendenti alle braccia sia il minore che il suocero. I due malcapitati sono finiti in ospedale con ferite guaribili rispettivamente in 7 e 3 giorni. Intanto, il 52enne è stato arrestato per lesioni aggravate causate da accoltellamento e porto abusivo di arma bianca.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#