Salerno: sequestrata atività commerciale di friggitoria sul corso cittadino

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, a Salerno, unitamente a personale della ASL cittadina, hanno apposto i sigilli di sequestro ad una nota attività commerciale di friggitoria e vendita al dettaglio di patatine fritte, situata lungo il corso cittadino.Nel corso dei controlli e sopralluoghi eseguiti dai vari enti all’attività commerciale, disposti dalla Autorità Giudiziaria a seguito di esposti colà pervenuti, è stato accertato che durante l’esercizio dell’attività di friggitoria per la vendita al dettaglio di patatine fritte vi era la produzione ed il versamento in luogo pubblico di vapori, fumi ed odori nauseabondi atti a molestare olfattivamente, anche con bruciori alla gola ed agli occhi e talvolta nausea, le persone residenti od anche esercitanti attività lavorativa nell’area adiacente il locale, nonché venivano provocate fastidiose emissioni acustiche superanti nel tempo di riferimento diurno il limite consentito dalla legge.Pertanto si è dunque proceduto al sequestro preventivo dell’esercizio commerciale e degli impianti in esso presenti, quali le quattro friggitrici e l’impianto di captazione ed evacuazione dei vapori, ed alla contestuale denuncia in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria dei due co-legali rappresentanti della società di gestione per la violazione penale emersa nel corso del controllo; difatti in relazione a quanto accertato, la Procura della Repubblica di Salerno procede per la violazione dell’articolo 674 (Getto pericoloso di cose) del Codice Penale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#