Decreto “Terre Vive ” e Terra dei Fuochi: le dichiarazioni del deputato PD Simone Valiante

Il deputato del Partito Democratico, Simone Valiante interviene attraverso due note stampa in merito Decreto “TerreVive” e alla Terra dei Fuochi.

Di seguito i comunicati stampa

“Mi congratulo col ministro Martina per l’emanazione del decreto csd “TerreVive” che consente la messa in vendita o in locazione di 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici, con prelazione per i giovani under 40, ma ora occorre da subito un normativa chiara anche per i terreni comunali gravati da usi civici; terreni suscettibili di uso agricolo colturale, di tipo pascolivo, forestale o boschivo e terreni ex demaniali già legittimati con ordinanze commissariali e non ancora oggetto di affrancazione alla data del 31 dicembre 2013. La delega ai comuni per redigere un programma di valorizzazione, soprattutto nelle regioni meridionali, può consentire la regolarizzazione di procedure attese da decenni, nuovi introiti per le casse comunali e soprattutto opportunità di sviluppo e lavoro per giovani imprenditori”.

In merito alla Terra dei Fuochi il deputato salernitano dichiara:

“I dati forniti dal comitato interministeriale sulla Terra dei fuochi ci offrono un quadro abbastanza positivo sul piano predisposto e messo in atto dal governo e dalle istituzioni preposte, regalando un primo spiraglio di luce per un Terra che è stata tanto devastata quanto martoriata. L’attuazione del decreto per il quale dall’inizio della legislatura l’ex  ministro all’ambiente Orlando e io stesso in qualità di responsabile ambientale del PD ci siamo battuti sta dimostrando tutta la sua efficacia e aggiungendosi al continuo lavoro congiunto del governo e di tutte le istituzioni impegnate in atto in questa fase, sono sicuro porterà al completo recupero della legalità e della sicurezza nel territorio, assicurando nell’ottica della totale trasparenza verso i cittadini campani la tutela ambientale e la difesa della loro salute”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#