Asl Salerno: Squillante revoca 35 incarichi dirigenziali, anche al “Curto” di Polla

Revocato l’incarico per trentacinque dirigenti medici dell’intera Asl Salerno. La decisione è stata assunta dal direttore generale, Antonio Squillante, il quale ha deciso che venga avviata una nuova fase di nomina attraverso nuovi concorsi.  Alcuni dirigenti, non è il caso di quelli del “Curto” di Polla, anch’esso interessato dalle revoche degli incarichi, ricoprivano il prestigioso ruolo con incarico pro-tempore che in realtà andava avanti da 14 anni.   “Non si tratta, quindi,  di provvedimenti punitivi” questo il chiaramento che arriva dagli ambienti dell’Asl salernitana. Era necessario assicurare un avvicendamento o una conferma attraverso nuovi concorsi. Una procedura, in realtà, già avviata durante la gestione del Colonnello Bortoletti, e che comunque prevede che i dirigenti rimangano al loro posto fino alla nuova nomina. Tra i dirigenti sanitari del “Curto” interessati dal provevdimento figurano:

il dott. Francesco Turturiello, della Cardiologia Utic di Polla, il Dott. Vincenzo Matera dell’Otorino, il dott.  Riccardo Marmo, direigente del reparto di gastroenterologia  , dirigente della rianimazione Luigi De Angelis (Polla)ed il dott. Pietro Greco, della neurologia. Medici apprezzati e stimati nel territorio e non solo, che con grande difficoltà gestiscono reparti che giorno dopo giorno vivono difficoltà connesse alla mancanza di personale o di attrezzatture.   Una curiosità. Tra i dirigenti destinatari della revoca anche il marito del direttore dell’Asl di Salerno, Annamaria Caiazzo, Francesco Salzano responsabile della chirurgia d’urgenza dell’ospedale nocerino Umberto I.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *