Centro Oli Viggiano:visita dell’Assessore all’Ambiente Berlinguer “Eni deve fare di più”

“Non sono soddisfatto perché, nonostante le rassicurazioni ricevute dall’impresa sul buon funzionamento dei meccanismi di sicurezza, permane una sequenza troppo ravvicinata e ricorrente dei problemi che attivano le procedure di sicurezza” E’ quanto ha dichiarato l’assessore regionale all’Ambiente, Aldo Berlinguer, che nella giornata di oggi si è recato in visita al Centro Oli di Viggiano dopo la fiammata avvenuta nella giornata di lunedì, la seconda avvenuta in un mese.  La visita era stata preceduta da una riunione svoltasi al Municipio di Viggiano con il vicesindaco Michele Montone, il sindaco di Grumento Nova Antonio Imperatrice e il  direttore dell’Arpab Aldo Schiassi. “Sugli aspetti strettamente tecnici relativi all’impatto ambientale e alla salute delle persone,  aggiunge Berlinguer, come riportata dall’Agr,  Arpab ha fornito dati rassicuranti. Ma ciò non basta. Si tratta qui di assicurare una convivenza, già di per sé difficile, fra le popolazioni del territorio e l’impianto”. “Per questo occorre , ha incalzato Berlinguer, che l’Eni riduca al massimo i malfunzionamenti e le fiammate al Centro Olio adottando quei meccanismi di prevenzione che consentano di scongiurare quanto meno gli eventi non del tutto straordinari e imprevedibili”.  “Ci aspettiamo dunque – conclude l’assessore Berlinguer – che l’impresa faccia di più. Occorre che Eni adotti tutti i provvedimenti utili a una migliore funzionalità dell’impianto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *