Caritas Teggiano-Policastro : al via il progetto “Presidio” al fianco dei lavoratori immigrati della Piana del Sele

La Caritas diocesana di Teggiano-Policastro avvia il progetto “Presidio” nella Piana del Sele. “Presidio”, finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana con il coordinamento di Caritas Italiana si pone l’obiettivo di sostenere, accompagnare i lavoratori immigrati impiegati in agricoltura. “Presidio” viene attuato in dieci diocesi distribuite sul territorio italiano: da Caserta a Ragusa, da Nardò-Gallipoli ad Acerenza, da Oppido Mamertina Palmi a Saluzzo, Foggia, Melfi-Rapolla-Venosa e infine Trani-Barletta- Bisceglie. Il progetto “Presidio” è partito nei primi giorni di luglio e fino ad oggi si è sviluppato principalmente in Località Santa Cecilia ad Eboli, nel cuore della Piana del Sele, una zona dove il lavoro in agricoltura a differenza di altri contesti territoriali, non conosce stagionalità. Migliaia di lavoratori che si muovono tra le serre e i campi in condizioni di grave precarietà. Il furgone con il logo “Presidio” staziona a Santa Cecilia tre volte a settimana. Grazie alla presenza di un operatore che conosce la lingua araba si è riusciti ad entrare in contatto con decine di lavoratori stranieri prevalentemente del Marocco, registrando problematiche di tipo legale e di tipo sanitario. Fino ad oggi gli operatori del progetto “Presidio” hanno accompagnato l’iscrizione al servizio sanitario nazionale, la prenotazione e l’effettuazione di visite mediche specialistiche. “Presidio” avrà una durata biennale e nei prossimi mesi vedrà il coinvolgimento anche di altre zone e del comune di Eboli e del comune di Capaccio. Nelle ultime settimane, vista la problematica di frequenti incidenti stradali che coinvolgono immigrati che a piedi o in bicicletta rientrano dai campi, si è avviata la distribuzione di pettorine catarifrangenti con il logo della Caritas di Teggiano-Policastro. Il progetto “Presidio” è stato presentato questa mattina presso la sede della Caritas diocesana di Teggiano-Policastro. Tra i presenti Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Oliviero Forti, Responsabile Immigrazione di Caritas Italiana, Luciana Forlino, Responsabile Monitoraggio Presidio, Don Vincenzo Federico, Direttore della Caritas di Teggiano-Policastro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *