Bcc Sassano: occupazione giovanile e sviluppo. Presentato accordo con agenzia Quanta

Grande partecipazione, in particolare da parte di tanti giovani e dei rappresentanti delle aziende del territorio, all’incontro  dal titolo “L’utilizzo flessibile del Capitale Umano per rispondere al meglio alle esigenze del mercato da parte delle piccole imprese”, svoltosi ieri pomeriggio a Sala Consilina, presso la sede amministrativa della BCC di Sassano. A suscitare enorme interesse è stata  la presentazione dell’accordo tra la BCC di Sassano e l’agenzia Quanta SpA, voluta fortemente dal Presidente Antonio Calandriello per facilitare l’incontro tra offerta e domanda nel mondo del lavoro e creare nuove opportunità occupazionali, in particolare per i giovani. All’incontro, moderato dal Direttore Generale della BCC di Sassano Stefano Aumenta, oltre al Presidente Antonio Calandriello hanno preso parte il dott. Enzo Mattina, vice presidente di Quanta SpA, e Donato Paolo Salvatore, Commissario Straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Potenza (ASI). Grazie ad appositi info-point allestiti presso la sede e le filiali della BCC di Sassano presenti in provincia di Salerno e di Potenza, saranno raccolti i curriculum di chi è interessato alla ricerca di lavoro, che andranno ad unirsi a quelli già acquisiti nei mesi scorsi. La conseguente short-list sarà gestita da Quanta SpA, che metterà a confronto le professionalità proposte con le richieste provenienti dalle aziende territoriali.


“Come Banca di Credito Cooperativo del territorio –ha spiegato il presidente della BCC di Sassano Antonio Calandriello- sentiamo in modo fortissimo il problema dell’occupazione giovanile, e crediamo che per arginarlo bisogna passare dalle parole ai fatti. L’accordo con Quanta SpA, azienda leader nel settore del lavoro interinale rappresentata dal nostro conterraneo Enzo Mattina, segna l’inizio di una nuova sperimentazione rivolta non solo ai figli dei soci ma a tutti, giovani e meno giovani del territorio. D’altra parte –ha concluso Calandriello- la nostra natura di Banca di Credito Cooperativo e l’articolo 2 del nostro Statuto ci spingono a perseguire la crescita sociale e culturale, facendo incontrare i bisogni e le esigenze delle persone e delle aziende e proponendo le possibili soluzioni”.

 

“L’accordo stipulato con la BCC di Sassano –ha sottolineato il vice-presidente di Quanta SpA Enzo Mattina- e la volontà del Presidente Calandriello di stabilire una partnership con noi ci fa molto piacere, ci onora e ci stimola moltissimo. Pensiamo di poter offrire in particolare ai giovani di questo territorio suggerimenti, consigli e orientamenti su come muoversi, dal momento in cui completano i percorsi scolastici e devono scegliere il percorso di vita e la prospettiva di lavoro. Dall’altro lato, avendo la possibilità di interloquire più direttamente con le aziende, possiamo capire quali sono i loro bisogni in termini di competenze professionali e assicurare un reclutamento a livello di qualificazione professionale molto elevato, anche per periodi brevi di lavoro”.

 

L’incontro di ieri a Sala Consilina, rivolto in particolare ai giovani e alle aziende del Vallo di Diano, sarà a breve replicato nel territorio Lucano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *