Padula (SA): ieri la consegna del Premio “La Fabbrica nel Paesaggio”. Inaugurata sede dell’Osservatorio europeo del Paesaggio

Al via, ieri, la tre giorni dedicata alle Aree Protette d’Europa nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2014. Location di questa full immersion nello studio ed analisi dell’ambiente e del patrimonio culturale europeo ed italiano la Certosa di San Lorenzo a Padula, che da ieri ospita anche la nuova sede dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio. Nel pomeriggio di ieri, inoltre nella splendida Sala del Refettorio del monumento Certosino, nel corso di una cerimonia moderata dai giornalisti Lorenzo Peluso e Pasquale Sorrentino,   alla presenza tra gli altri, di Mme Daniela Popescu, Presidente della Federazione Europea e del Nord America dei Club e dei Centri Unesco e di Maria Luisa Stringa, membro della commissione mondiale Unesco si è tenuta la consegna  del Premio Internazionale “La Fabbrica nel Paesaggio” promosso dalla Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO con il Patrocinio della Federazione Europea e Mondiale. Un premio assegnato ai migliori progetti, sia pubblici che privati, realizzati in armonia con la tutela ambientale. Una menzione Speciale è stata consegnata al progetto “Foof” il primo museo del cane. 1° premio tra gli interventi pubblici  alla “Fabbrica in Comune” nella cittadina di Castel del Giudice mentre per gli interventi privati il primo premio è stato consegnato al progetto “Sexsanio, ospitalità diffusa” realizzato a Santo Stefano di Sessanio.   L’iniziativa oltre ad aprire un ampio dibattito sui temi del Paesaggio e della Biodiversità di livello nazionale ed internazionale, con confronti e dibattiti che si tengono nella giornata di oggi 27 e domani 28 settembre, intende far conoscere e valorizzare il territorio, cercando un punto di incontro tra il mondo scientifico e quello socio-economico, per addivenire ad un documento condiviso da inviare alla UE in vista di un rinnovato impegno sui temi della Cultura e della Natura (CARTA DI PADULA 2014) alla presenza del Presidente di Arco Latino Marino Fiasella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *