Sassano (SA): incidente stradale, quattro giovani perdono la vita. Arrestato Gianni Paciello

 

 

 

 

 

Un tragedia difficile da descrivere quella di ieri pomeriggio a Silla di Sassano. Intorno alle 16.40 un’autovettura, una Bmw guidata da un ventiduenne del posto, che sembra viaggiasse ad alta velocità, mentre stava percorrendo la strada provinciale 78 Trinità di Sala Consilina-Silla ha impattato violentemente prima  contro la colonnina posta al centro della rotatoria, per poi piombare e terminare la sua corsa dinanzi al bar New Club 2000. All’esterno del locale erano seduti quattro ragazzi del posto che sono stati travolti dall’automobile. Hanno perso la vita: Giovanni e Nicola Femminella figli del proprietario dell’attività commerciale, rispettivamente di 17 e 24 anni e altri due ragazzi, Daniele e Luigi Paciello entrambi di 14 anni. Luigi era il fratello di Gianni Paciello, il conducente di quell’auto. Non appena dato l’allarme sono arrivate due ambulanze del 118 e i carabinieri del NOR di Sala Consilina agli ordini del Capitano Emanuele Corda. Dinanzi a loro una scena raccapricciante, i passanti sconvolti da quello che era successo pochi minuti prima. A giungere sul posto i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina e un’eliambulanza dei Caschi rossi. Tante le persone accorse sul luogo dell’incidente. Nulla da fare per i quattro ragazzi, nonostante l’arrivo repentino dei soccorsi. Il conducente della Bmw nera di grossa cilindrata, Gianni Paciello di 22 anni è rimasto ferito al femore. All’ospedale di Polla dove è stato ricoverato, è stato sottoposto agli esami tossicologici. Risultato positivo al test alcolemico è stato arrestato, come disposto dal Procuratore Capo di Lagonegro Vittorio Russo. Paciello è accusato di omicidio volontario. Dalla visione dei filmati, come si legge da un comunicato ufficiale dei Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, estrapolati da un sistema di videosorveglianza, e’ apparso subito chiaro, in considerazione dell’alta velocita’ dell’auto, che il conducente potesse prevedere la concreta possibilita’ di provocare un evento lesivo a terzi,  tenuto conto anche della sua profonda conoscenza dell’arteria stradale e della presenza di un bar. Secondo quanto si è appreso avrebbe fatto registrare al test alcolemico un tasso tre volte maggiore del consentito. Il 22 enne è piantonato dai carabinieri ed è stato trasferito nelle scorse ore all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. michele ha detto:

    non ci sono parole x i familiari tutti e amici giovani falciati nel più bello della loro vita non e giusto condoglianze e un abbraccio una preghiera agli angeli che ci hanno lasciati michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *