Eboli (SA): versavano nella fognatura acque reflue industriali. Sequestrate le lavatrici

Due note lavanderie industriali di Eboli avrebbero versato acque reflue industriali senza pretattamento. Per questo i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, hanno sequestrato quattro lavatrici ad acqua, due per ogni attività industriale. La Procura della Repubblica ha anche emesso informazione di garanzia a carico dei legali rappresentanti della due società interessate per avere immesso nella fognatura comunale, senza alcun pretrattamento depurativo, le acque reflue industriali prodotte dall’attività esercitata e derivate dagli scarichi delle lavatrici ad acqua, in assenza della prescritta autorizzazione. Gli accertamenti effettuati dai Carabinieri dello speciale reparto a Tutela dell’Ambiente e dal personale tecnico dell’Arpac di Salerno hanno evidenziato, nella certificazione analitica, il superamento nell’acqua campionata dei valori di legge circa i solidi sospesi totali, cod, alluminio e tensioattivi totali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#