BCC Monte Pruno :concluso il progetto “Speciale Salernitani nel mondo – Speciale Libano”

Nella settimana dell’ufficialità del Premio conferito dalle Associazioni Campane negli USA al Direttore Generale Michele Albanese come uomo dell’anno 2015, la vicinanza della Banca Monte Pruno con chi opera all’estero si è arricchita di un’altra importante iniziativa realizzata in collaborazione con Radio Alfa.Per sostenere, promuovere, divulgare, ancora di più, tutti gli aspetti della vita civile e sociale del nostro territorio, Radio Alfa ha deciso di seguire i giovani militari salernitani impegnati in Libano per la missione “Blu Line”, inviando il giornalista Lorenzo Peluso al seguito del reggimento Guide di Salerno.Per l’occasione Radio Alfa ha realizzato due speciali quotidiani del format “Salernitani Nel Mondo” direttamente curati dall’inviato in Libano. Nella fattispecie è stata data voce ai militari salernitani impegnati in questa nobile missione, raccogliendo le loro testimonianze, le loro emozioni, sensazioni da trasmettere ai radioascoltatori creando un ponte diretto di collegamento anche con i loro familiari e amici che vivono nel Salernitano.Il tutto ha sposato ottimamente la filosofia di Radio Alfa, guidata da suo editore responsabile Antonio Giardullo, che è racchiusa nello slogan “orgogliosamente salernitani“.Nell’ambito della trasmissione radiofonica è intervenuto in diretta anche il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese , il quale ha testimoniato la vicinanza della Banca e del territorio verso questi militari che operano in luoghi così lontani ed anche poco sicuri per lavorare alla creazione di una società civile. Il Direttore Albanese ha voluto altresì ringraziare Radio Alfa per aver offerto questa preziosa collaborazione alla Banca Monte Pruno, in quanto, permette di stare vicini, grazie all’ottimo lavoro di Lorenzo Peluso, a tanti ragazzi che lavorano lontano delle famiglie e che rappresentano l’Italia in maniera molto dignitosa per quello che fanno e come lo fanno.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#