Grotte turistiche d’Italia: ieri a Roma incontro con il sottosegretario di Stato Barracciu

Bilancio positivo al termine dell’incontro tra il Presidente AGTI Francescantonio D’Orilia e il sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, dott.ssa Francesca Barracciu, per la presentazione delle attività svolte dall’Associazione Grotte Turistiche Italiane (AGTI). L’AGTI ha portato all’attenzione del Ministero del Turismo la sua mission, trovando un interlocutore attento e disponibile ad intese e partnership per il rafforzamento della promozione del turismo speleologico in Italia, che ad oggi attira circa 1 milione e 700 visitatori (tra grotte associate e non), di cui il 25% proveniente dall’estero, contribuendo in maniera notevole allo sviluppo economico delle zone carsiche grazie sia al fatturato diretto che ai ricavi dell’indotto, stimolando iniziative imprenditoriali e culturali, tanto da poter riconoscere alle grotte turistiche un ruolo centrale nei territori di riferimento. Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente AGTI Francescantonio D’Orilia: “E’ stato un incontro cordiale di grande interesse reciproco: finalmente le grotte turistiche hanno un interlocutore istituzionale del ministero sensibile all’ascolto ed alla promozione delle grotte turistiche di tutta Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *