Buonabitacolo punta sui libri per la crescita della propria identità

L’Amministrazione comunale di Buonabitacolo, in collaborazione con l’Unità operativa di Teggiano del settore formazione professionale della Regione Campania, organizza a febbraio del prossimo anno un percorso formativo dal titolo “A che servono i libri? La letteratura come mezzo per acquisire la propria identità culturale”.  Il progetto, curato dalla consigliera alle Politiche Sociali Anna Maria Volpe, è finalizzato a preservare e a valorizzare la cultura e a far crescere l’interesse verso la lettura. “A causa dei ritmi intensi della vita moderna – ha dichiarato la consigliera Volpe – la lettura è stata un po’ messa da parte, fino quasi a scomparire. Tuttavia, i libri continuano a rappresentare una fonte di arricchimento culturale e sociale”. A questo proposito, il sindaco di Buonabitacolo Elia Rinaldi ha sottolineato che “il cambiamento del Vallo di Diano potrebbe passare anche attraverso una vera e propria rivoluzione culturale e morale. E i libri, in qualche modo, contribuiscono a raggiungere traguardi così importanti per il nostro territorio”.

Il corso di letteratura rappresenta l’inizio di un ciclo di eventi formativi in programma a Buonabitacolo. La partecipazione al corso è gratuita e gli incontri si terranno presso la biblioteca comunale di Buonabitacolo. Le adesioni saranno raccolte, a partire dal 15 gennaio 2015, presso la sede operativa di Teggiano del settore formazione professionale della Regione Campania e il Comune di Buonabitacolo. Per qualsiasi informazione, basta rivolgersi allo 0975.587099.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *