Il piccolo “rifugiato” dello Sprar di Roscigno battezzato col nome di Godtime, il Tempo di Dio

E’ stato battezzato con il nome di Godtime, Tempo di Dio, il primo neonato africano nato a Roscigno. La notizia è riportata dal sito del Mattino. I parroci don Nicola Coiro e don Paul Lekena, hanno celebrato il rito religioso in italiano ed inglese davanti alla comunità di Roscigno commossa. I genitori del piccolo, il papà Osase David 36 anni, e la mamma Faveur David 31 anni, sono richiedenti protezione internazionale, ospiti del progetto Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati ( Sprar) del Comune di Roscigno e della Caritas di Teggiano guidata da don Vincenzo Federico da gennaio dopo aver lasciato la Nigeria nel 2011 per sfuggire a persecuzioni e povertà . Godtime, battezzato anche con il nome di Rocco, è nato a Polla l’11 aprile scorso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#