La guerra del Consorzio: il commissario Siano querela il presidente Esposito

 

E’ arrivato a breve giro la risposta di Giovanni Siano, il commissario del “ramo rifiuti” del consorzio Centro sportivo meridionale all’esposto presentato da Vittorio Esposito – presidente del Consorzio – per presunte irregolarità nella gestione del commissario. E Siano non risponde con dichiarazioni bensì dando mandato ai suoi legali per querelare Esposito. Infatti questa mattina, dopo un summit con avvocati e staff, Siano ha deciso di presentare querela nei confronti di Esposito. Quest’ultimo ha chiesto al presidente della Provincia, Canfora, di controllare l’operato di Siano. E il presidente ha chiesto al commissario una risposta alle accuse entro dieci giorni.

Ma bisogna anche aggiungere che questo cambio di rotta rispetto a quanto accaduto nel passato va anche letto politicamente. Siano è stato nominato commissario da Cirielli. Entrambi appartengono all’area di centrodestra. Con le nuove elezioni provinciali è stato eletto Canfora, del Pd, così come è Vittorio Esposito (Esposito e Siano sono poi entrambi di Sanza e da tempo in lotta politicamente anche a livello comunale). Ecco allora che – al di là del contenuto dell’esposte sul quale saranno gli organi competenti a dare delucidazioni – anche il nuovo quadro politico va tenuto in stretta considerazione per quanto riguarda la gestione del Consorzio, del ramo rifiuti e di una vicenda che oramai si porta avanti da diversi anni.

 

La nota del commissario. “In relazione all’esposto del dr. Esposito, quale legale rappresentante della gestione ordinaria del Consorzio Bacino Salerno 3, di cui è stata data notizia nella giornata di ieri, il dr. Giovanni Siano ha provveduto a formulare le opportune delucidazioni, nella sede competente; incaricando nel contempo il proprio legale di proporre apposita querela, per i reati ivi ravvisabili”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#