Artigianato, la provincia di Salerno prima per crescita delle imprese

La provincia di Salerno si colloca al primo posto in Italia nella graduatoria relativa ai tassi di crescita delle imprese artigiane all’interno dell’elaborazione dei dati del sistema Unioncamere riferita al III trimestre 2014. Con un saldo attivo di 176 aziende la provincia di Salerno risulta in netta controtendenza rispetto allo scenario nazionale. I dati sono stati elaborati dal Centro Studi ANCE Salerno in base all’analisi effettuata dal sistema Unioncamere/Infocamere che ha tenuto conto della dinamica particolarmente negativa nel suo complesso, del comparto artigiano in Italia: a livello nazionale risultano 76.000 imprese in meno tra settembre 2011 e settembre 2014. In particolare la componente straniera, cresciuta di 7.400 unità, a livello nazionale, secondo Unioncamere è andata ricoprendo un ruolo sempre più strategico per gli equilibri del comparto. Da un punto di vista generale il peso percentuale delle imprese artigiane a guida straniera nei capoluoghi campani risulta molto al di sotto della media Italia. ”I dati relativi al trend positivo delle imprese artigiane in provincia di Salerno, ha dichiarato il presidente di ANCE Salerno Antonio Lombardi, confermano la strategicità e la vitalità di un settore che, pur colpito in maniera gravissima dalla crisi, riesce a contrastare le difficoltà quotidiane in considerazione delle qualità professionali e delle competenze produttive che è capace di esprimere”. “È del tutto evidente, ha concluso il presidente di ANCE Salerno, che senza ulteriori indugi andrebbe varato un piano organico di sostegno all’artigianato riservando grande attenzione proprio al delicato passaggio di consegne tra vecchie e nuove generazioni imprenditoriali al fine di evitare di disperdere competenze difficilmente rintracciabili nel resto del territorio nazionale”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#