I Sindaci del Vallo di Diano incontrano Stefano Caldoro per promuovere le aree interne

Il Presidente della Regione Campania  ha incontrato questa mattina i Sindaci del Vallo di Diano. Un incontro nel corso del quale è stato illustrato  l’ampio progetto promosso, tra gli altri dalla Regione, su disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico, con il quale sono state individuate in Campania 4 aree interne nelle quali avviare dei progetti per contrastare lo spopolamento ed il sottoutilizzo delle aree interne e nei quali gli ambiti di intervento da gestire in forma associata sono l’istruzione, la sanità, i trasporti e lo sviluppo. Si tratta di un atto operativo che vede coinvolti strutture ed amministratori delle 4 aree individuate attraverso una delibera di Giunta del primo dicembre scorso, ovvero Alta Irpinia, l’area pilota,  Tammaro-Titerno, Vallo di Diano e Cilento Interno. Ma nel corso dell’incontro al quale insieme al Governatore Campano hanno preso parte  gli assessori alle Autonomie locali Pasquale Sommese e alla Cultura Caterina Miraglia ed il consigliere del presidente Caldoro allo Sport Luciano Schifone, i 15 Sindaci dei comuni rappresentati il Vallo di Diano hanno soprattutto voluto illustrare il documento stilato nel nostro territorio riguardante il “Partenariato istituzionale della Città del Vallo di Diano”. Nel documento vengono illustrati i beni ed i servizi che il Vallo di Diano può apportare all’economia regionale e sovralocale. Si tratta, hanno spiegato i primi cittadini, di un  progetto che consentirà l’effettiva integrazione tra politiche di pianificazione territoriale, programmazione socio-economica e innovazione amministrativa a livello locale.  La Conferenza dei Sindaci del Vallo di Diano, inoltre,  assumerà il ruolo di partenariato istituzionale della Città del Vallo di Diano di cui fanno parte l’Ente Parco Nazionale e la Provincia di Salerno. “Grazie al lavoro di tutti, ed alle potenzialità che il Vallo di Diano esprime, ha dichiarato Stefano Caldoro in merito al protocollo illustrato, raggiungiamo quest’ altro significativo risultato. Ancora un segnale concreto per le aree interne di tutta la Campania, ed il secondo nella provincia di Salerno. Con gli amministratori, che hanno presentato un utile documento di sintesi, un confronto produttivo ed efficace”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#