Il Comune di Sanza verso l’uscita dal Parco. De Mieri, “La burocrazia ci opprime”

Si è tenuto qualche giorno fa a Sanza un incontro, organizzato dal Comitato” Basta Soprusi”, per discutere della volontà, espressa dal Comune di Sanza, di uscire dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni. All’incontro erano presenti anche molti sindaci del territorio che hanno manifestato i vari disagi provocati dal Parco, disagi che sono alla base delle motivazione che spingono l’amministrazione sanzese verso l’uscita dall’Ente. “Ci avevano promesso sviluppo e innovazione, invece non è arrivato niente, afferma il primo cittadino Francesco De Mieri. Hanno portato soltanto vincoli e più burocrazia”. Il primo cittadino sanzese manifesta poi l’esasperazioni dei cittadini del posto ostacolati da una burocrazia “opprimente”, che porta ad uno spopolamento del territorio. Il sindaco De Mieri, inoltre, propone interventi urgenti e mirati a risolvere questa situazione, diventata insostenibile per i cittadini. “Andremo sulla stessa strada del Comune di Ottati, facendo una delibera di consiglio comunale per l’uscita dal Parco. Una cosa è certa, bisogna dare una risposta ai cittadini ormai esausti”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *