Tragedia sul lavoro: era residente ad Auletta il giovane operaio morto sull’A3

Era residente ad Auletta il giovane operaio di nazionalità rumena,  Adrian Miholca, che nel  pomeriggio di ieri ha perso la vita sulla Salerno-Reggio Calabria, all’altezza di Laino Bordo,  precipitando da un viadotto in costruzione. Il giovane, di 25 anni era dipendente di una ditta che effettua lavori in subappalto su un lotto dell’autostrada in ricostruzione. Si trovava a bordo di una piccola ruspa, quando è precipitato dal viadotto, da un’altezza di circa ottanta metri, perdendo la vita.  Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine, personale dell’Anas e del 118. Il 25enne abitava da tempo con la famiglia ad Auletta. Era conosciuto e ben voluto sia in paese che nel Vallo di Diano.

“La morte di un operaio sul lavoro è sempre un fatto assai grave, la morte di un lavoratore su un cantiere per un’opera pubblica è un fatto gravissimo“, questp il commento al terribile incidente del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, commentando la tragedia.  “Siamo profondamente rattristati da questa notizia  e nel porgere le condoglianze alla famiglia attendiamo gli esiti delle indagini sulla dinamica dell’accaduto, un fatto non degno di un Paese civile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#