Una roulotte usata come laboratorio, il carico di droga definito “torta”: i particolari dell’operazione “End of Games”

La cocaina, liquida ingerita in preservativi termosaldati, dal Venezuela a Roma e poi nel Vallo di Diano. Un percorso redditizio, un giro di affari di 350mila euro, un chilo e 300 grammi di sostanza stupefacente sequestrata e modalità nuove sia per lo spaccio che per il trasporto. Ma i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, guidati dal capitano Emanuele Corda, hanno svelato il tutto e fatto scattare gli arresti. Tutto ha avuto inizio il primo aprile dello scorso anno quando a Fiumicino viene arrestato  Ernesto Bilotti e sequestrati quattro involucri  contenenti ciascuno circa 60 grammi di cocaina allo stato liquido, per un peso complessivo di 250 grammi.

Gli inquirenti continuano le indagini (dell’operazione “End of games”) condotte dal sostituto procuratore Greco iniziano una serie di controlli e verifiche. Scoprono che la droga viene spacciata parte a Roma e parte nel Vallo di Diano. Scoprono quindi una roulotte-laboratorio a San Pietro al Tanagro usata sia per lavorare il carico (la torta come definita nelle intercettazioni dagli arrestati) che per lo smercio anche a minorenni. Ecco quindi che nella notte circa 30 carabinieri supportati anche un elicottero fanno scattare le manette.  Le custodie cautelari in carcere scattano così per Angelo Tierno, 49 anni, Felice Ferrara, 45 anni, entrambi di San Pietro al Tanagro, Bartolomeo Iulio, 31 anni, di Sicignano degli Alburni, Giovanni Rosso, 26 anni di Montesano sulla Marcellana ed Ernesto Bilotti, 61 anni di Padula (già a Regina Coeli per scontare sette anni per l’arresto del primo aprile). implicati a vario titolo nell’operazione.  Inoltre un’altra custodia cautelare è riservata a una sesta persona ora all’estero. Tra le altre cose è stato reso noto anche che per pagare una dose i “clienti” pagavano una cena agli spacciatori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#