A Sassano pubblicato l’avviso per l’assegnazione di buoni lavoro

A Sassano è stato pubblicato in questi giorni un avviso pubblico per la formazione di una graduatoria di personale disponibile e idoneo allo svolgimento di lavoro occasionale di tipo accessorio retribuito tramite buoni lavoro i voucher.  La Giunta ha inteso utilizzare questo strumento per dare delle opportunità di lavoro a soggetti residenti nel Comune, inoccupati e/o disoccupati con bassi livelli di reddito, previa presentazione della relativa domanda di partecipazione, così come riportato nel bando. La finalità di tale avviso è la predisposizione di una graduatoria valida fino al  31 Dicembre 2015, cui attingere per l’assegnazione di lavori occasionali, con relativa erogazione di voucher. L’Amministrazione Comunale di Sassano, guidata dal Sindaco Tommaso Pellegrino,  ha ritenuto opportuno attivare tale procedura, fin dall’inizio del proprio mandato, scegliendo di fatto di interrompere l’erogazione di buoni-contributo tour court, senza alcun tipo di prestazione lavorativa e con modalità di assegnazione poco trasparenti. “Le condizioni economico-finanziarie in cui versano  i Comuni – spiega il Sindaco Pellegrino – suggeriscono l’opportunità di coniugare le forme di sostegno al reddito dei soggetti disoccupati e delle famiglie bisognose con interventi di incentivazione delle politiche del lavoro, al fine di offrire a coloro che manifestano un disagio sociale una risposta più dignitosa del semplice contributo, concorrendo in questo modo anche a contenere ed ottimizzare la spesa a carico del Comune”.  Tale iniziativa, infatti,  ha l’obiettivo di portare avanti, da una parte, un’azione di contrasto al degrado urbano attraverso un potenziamento della manutenzione e pulizia delle aree verdi, oltre che dello spazzamento di strade e piazze (anche e soprattutto a ridosso della stagione estiva con le previste sagre e feste) e, dall’altra, di dare la possibilità di inserimento sociale a coloro che hanno determinati requisiti di indigenza e disoccupazione mediante il conferimento di voucher a fronte di prestazioni di lavoro. Il bando assolve al principio di assoluta trasparenza nei criteri di formulazione della graduatoria, attraverso l’assegnazione di punteggi oggettivi, prefissati, ponendo fine al reclutamento clientelare che, spesso, non favoriva coloro che si trovavano effettivamente nelle condizioni di maggiore bisogno e che, soprattutto, nulla ha fornito in termini di controprestazioni al Comune che erogava tali “vecchie formule” di buoni-contributo. Le domande potranno essere presentate entro  il 31 marzo 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *