Regionali, appello trasversale per il Vallo di Diano del Gruppo Positivo: “Scegliete pochi candidati”

positivi

L’unica speranza per il futuro del Vallo di Diano è quella di puntare tutte le proprie forze su pochissimi candidati, creando un coordinamento “trasversale” che abbia una sola priorità, al di là dei propri schieramenti politici: perseguire il bene del Vallo di Diano. Insomma “IL MIO PARTITO E’ IL MIO TERRITORIO”:  è questa in sintesi la posizione del Gruppo “Positivo SI Cambia“, portata sotto i riflettori in vista delle prossime Elezioni Regionali attraverso una lettera aperta inviata al Coordinatore locale del Partito Democratico Domenico Cartolano, al Coordinatore locale di Forza Italia Valentino Di Brizzi, e per conoscenza al Coordinatore Provinciale del PD Nicola Landolfi e al Coordinatore Provinciale di FI Vincenzo Fasano.

Cartolano Valentino-Di-Brizzi

Basta con i voti valdianesi -dicono i “Positivi”- dispersi in mille inutili rivoli e quasi sempre regalati ad esponenti “esterni” al territorio, che poi dopo ogni elezione puntualmente spariscono senza nemmeno ringraziare. Un concetto di auto-determinazione del Vallo di Diano già espresso di recente dal Gruppo “Positivo SI Cambia” in occasione delle Elezioni Provinciali, quando i “Positivi” avevano invitato a votare in modo compatto Paolo Imparato, poi eletto con un ottimo risultato in seno al Consiglio Provinciale“Tra circa 2 mesi -scrivono gli esponenti del Gruppo Positivo SI Cambia- si terranno le elezioni del nuovo Consiglio regionale, dove purtroppo il Vallo di Diano è sempre assente, perché non è riuscito negli anni ad avere una forte rappresentanza, tale da poter essere incisivo nelle scelte politiche e amministrative. Di fatto questa realtà ha lasciato le aree interne in genere, e il Vallo in particolare, in uno stato di totale abbandono”. Secondo il Gruppo Positivo oggi più che mai il Vallo di Diano ha bisogno di riscatto e di una politica regionale che sappia investire sul territorio e sulle sue altissime potenzialità, che dia lavoro ai giovani, che tuteli le tante risorse ambientali, che incida con forza sulla politica del Parco del Cilento e Vallo di Diano e che crei nuovi input per riattivare un processo virtuoso di economia che rilanci la nostra terra. “Ma per fare questo -continuano dal Gruppo Positivo- è necessario che il Vallo abbia i suoi rappresentanti al Governo della Regione Campania. Per questo noi del Gruppo Positivo riteniamo fondamentale che si faccia di tutto per avere i rappresentanti del Vallo in Regione, sia in maggioranza che nella minoranza. Sappiamo bene che per ottenere questo, l’unica possibilità che ha questo territorio è di puntare tutte le forze su pochissimi candidati, di stringersi intorno a pochi nomi di tutte le coalizioni e attivarsi tutti in nome del Vallo di Diano per far sì che tali nomi abbiano la forza di essere presenti in Consiglio Regionale”.

positivi 2

Infine la richiesta esplicita formulata a Cartolano e Di Brizzi: “A voi, quali referenti dei maggiori partiti, chiediamo esplicitamente se intendete impegnarvi per creare una forte coesione territoriale nei partiti di coalizione e quindi individuare per il nostro territorio pochissimi candidati sui quali far confluire tutta la forza elettiva del Vallo di Diano. A nostro avviso, questo è l’unico modo per poter attivare un cambiamento e avere la speranza di una rappresentanza del Vallo nel Consiglio Regionale”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#