Il sindaco di Monte San Giacomo citato in giudizio. E’ accusato di violazione della privacy

Il sindaco di Monte San Giacomo, Raffaele Accetta, citato a giudizio per aver violato le norme sulla privacy. Il primo cittadino, infatti, il 13 ottobre, è stato convocato davanti al giudice del Tribunale di Lagonegro per rispondere dell’accusa di aver trattato in modo illecito alcuni dati personali. La decisione di citare in giudizio è della Procura della Repubblica di Lagonegro. Accetta è accusato di avere in possesso, in qualità di sindaco,  per ragioni di ufficio una foto raffigurante una persona nell’intento di depositare delle bottiglie di vetro nei pressi del centro di raccolta di rifiuti differenziati, al fine – secondo il capo di imputazione – recare un danno allo stesso faceva vedere la foto a una terza persona. Da qui la denuncia e quindi le indagini della Procura che ha provveduto direttamente alla citazione in giudizio (prevista per i reati meno gravi e che non prevede il passaggio per il gup per la richiesta di rinvio a giudizio – ndr). I fatti risalgono a diversi anni fa, ma la notizia della citazione a giudizio è di pochi giorni fa. E occorre aggiungere che riguarda anche persone contrapposte politicamente e che le eventuali responsabilità verranno poi accertate in sede di giudizio dal Tribunale di Lagonegro in composizione moncratica (giudice Saladino). Per ora Accetta preferisce non rilasciare dichiarazioni e attendere l’esito dell’iter processuale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *