Ergon accusa il Comune di Torraca: “Non rispetta il passaggio di cantiere”. E licenzia una operaia

La situazione tra Ergon, il Comune di Torraca e il passaggio di cantiere diventa drammatica. Perché perdere un posto di lavoro è drammatico. Nei giorni scorsi, infatti, dall’Egon è arrivato un comunicato nel quale l’azienda partecipata che si occupa del ciclo dei rifiuti aveva accusato il Comune di Torraca di non aver “effettuato il passaggio di cantiere”, ovvero il non aver riassunto i dipendenti della Ergon per la nuova gestione della raccolta dei rifiuti. Dalle accuse e anche dall’allarme portato avanti diversi giorni fa ecco le prime conseguenze. Una dipendente della Ergon, infatti, ha ricevuto la lettera di licenziamento “Nel mese di dicembre – è scritto nella lettera firmata dai liquidatori –  il Comune di Torraca a totale insaputa dell’Ergon ha esperito una nu0va gara per l’effettuazione del servizio di raccolta rifiuti e in seguito il 13 marzo il Comune ha informato del passaggio di cantiere. Il committente – si legge nella lettera – colpevolmente non ha provveduto a garantire l’assunzione del personale dell’appaltatore uscente da parte dell’impresa subentrante  in adempimento delle clausole di assorbimento sociale e considerata l’impossibilità da parte dell’Ergon di provvedere a un eventuale suo riposizionamento all’interno dell’azienda siamo costretti a interrompere il rapporto di lavoro”.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. pedro ha detto:

    Quei signori dovrebbero capire che i lavoratori in questione sono ex corisa3 e possono essere lic solo dal giudice che ha in mano il ramo rifiuti sequestrato,vogliono come al solito giocare sulla pelle di tante famiglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#