Sant’Arsenio, crollo all’istituto alberghiero. Interviene Vito Carone del sindacato “Rete degli studenti medi”

«Dopo il crollo avvento all’Istituto Professionale Servizi Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera di Sant’Arsenio non possiamo che mostrare le nostre perplessità in merito allo stato in cui riversano le strutture che accolgono noi studenti. Già negli scorsi mesi si era registrato un simile episodio al liceo artistico di Salerno ed ora vogliamo porre all’attenzione del Presidente della Provincia Giuseppe Canfora, ente proprietario delle strutture scolastiche, ed al Governo Renzi il disagio che viviamo quotidianamente noi studenti di ogni ordine e grado. Basta con lo slogan “scuole nuove, scuole belle”: la buona scuola è qualcosa di diverso. È fondamentale iniziare al più presto i lavori di messa in sicurezza dei plessi scolastici al fine di garantire l’incolumità generale. L’episodio di Sant’Arsenio poteva avere un epilogo tragico se si fossero trovate delle persone sul marciapiede rivolto in piazza “D. Pica”, dove è avvenuto il cedimento. Non aspettiamo che ci siano vittime prima di agire. Chiediamo pertanto che i 180 milioni di euro stanziati dal Governo lo scorso 2 Agosto per gli interventi all’edilizia qui in Campania vengano realmente destinati a tutti gli edifici che versano in condizioni precarie e che già hanno fatto richiesta d’intervento»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *