Spese telefoniche pazze al Tar Salerno, le sim dei cellulari a parenti e amici

Al Tar Salerno le spese telefoniche erano diventate troppo alte e i costi non erano giustificati dal reale utilizzo dei cellulari. Da qui l’inchiesta della Procura che ha svelato l’uso privato delle schede telefoniche affidate ad alcuni dipendenti del Tar, come si apprende dalle pagine del Corriere del Mezzogiorno. Grazie a promoter compiacenti, le sim finivano nei cellulari di persone estranee al Tribunale, familiari e amici di due funzionari che telefonavano con i soldi pubblici.  La vicenda è costata anche il posto di lavoro al segretario generale della sezione salernitana del Tar mentre un’altra dipendente è stata sospesa dal servizio. Coinvolti anche due promotori di compagnie telefoniche nazionali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *