Ordinanza del Comune di Sant’Arsenio: bandiere a mezz’asta, negozi chiusi e lavori bloccati per l’ultimo saluto a Nicola

Sant’Arsenio piange Nicola Costa. E’indescrivibile il dolore che si prova a Sant’Arsenio e nel Vallo di Diano per la scomparsa del 35enne, conosciuto e amato, apprezzato e stimato in tutto il territorio proprio per quel suo amore verso il comprensorio. Per questo motivo la camera ardente del consigliere comunale e in passato assessore del comune di Sant’Arsenio è stata allestita nel municipio. E per questo l’Amministrazione guidata da Antonio Coiro ha ordinato il lutto e una serie di attenzioni da tenersi nella giornata di domani, durante i funerali. “Ritenendo conforme ai sentimenti della popolazione di Sant’Arsenio la partecipazione della Comunità alla tragica scomparsa del nostro caro concittadino Nicola Costa – si legge nel documento -, che ha suscitato unanime dolore e profonda commozione, in considerazione del profondo legame e dei diffusi e radicati sentimenti di ammirazione; Considerata la prevedibile diffusa adesione alle esequie legate all’evento luttuoso, che ha suscitato commozione e sentimenti di partecipazione, amplificate dall’unanime riconoscimento delle sue conosciute doti umane, oltre alla partecipazione che ha dimostrato nelle attività amministrative, politico e culturali con passione ed entusiasmo”. Nell’ordinanza il sindaco aggiunge. “Ravvisata l’opportunità ed urgenza di proclamare, in dipendenza del grave evento, il lutto cittadino in concomitanza dei funerali del caro Nicola, quale segno di cordoglio e di partecipazione dell’intera Comunità al dolore della famiglia, il lutto cittadino la cui durata si estenderà all’intero arco di tempo in cui avranno luogo i funerali, a partire dalle ore 15.30 e fino alla conclusione della cerimonia funebre. In tale circostanza gli esercizi commerciali e gli uffici pubblici presenti sul territorio comunale abbasseranno le saracinesche in segno di lutto. Per l’intera durata dei funerali, come sopra indicato, sono vietate nelle vie e nelle piazze adiacenti la zona in cui si svolge la cerimonia funebre, le attività lavorative che non siano finalizzate ai servizi della cerimonia medesima, ed in particolare rumorose, quelle che possono intralciare l’afflusso di persone e che comportano l’uso di veicoli per il trasporto materiali, che dovranno essere parcheggiati altrove. Sono, altresì, vietate le attività ludiche e ricreative e ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della cerimonia o con il decoro urbano; Le bandiere esposte negli edifici pubblici saranno listate a lutto”.

Leggi L’ordinanza del Sindaco di Sant’Arsenio

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#