La politica protagonista al Giffoni Film Festival: Walter Veltroni, Kerry Kennedy, Roberto Fico

Giornata con la politica al centro degli eventi principali quella di ieri al Giffoni Film Festival, a cominciare dall’incontro con i ragazzi delle giurie di Walter Veltroni, che ha portato qui a Giffoni il suo documentario “I bambini sanno”. “Questa è una società precaria – ha detto – è precario il lavoro, la famiglia, sono precari i rapporti personali. Bisogna sforzarsi di recuperare un sistema di valori, non essere inchiodati a un selfie. Quello che mi spaventa di più oggi è la disattenzione verso quel che accade nel mondo. Abbiamo perso la memoria, stiamo diventando una società dell’Alzheimer, che è una malattia terribile, non ricordiamo quello che ci è accaduto. Il compito della politica – sostiene Veltroni – è restituire la speranza, non la paura. La responsabilità politica di un Paese deve essere affidata a persone che abbiano competenze e visione. Le figure più importanti che hanno cambiato il mondo nel modo giusto, da Roosevelt a Kennedy, sono politici che avevano visioni e valori. Se la politica diventa un modo per mantenere il potere è un male. Per mia scelta non ho ruoli politici da anni. Quando ero sindaco di Roma organizzai un funerale in Campidoglio di 13 somali morti a Lampedusa di cui nessuno si occupava. E’ facile fare discorsi razzisti e praticare odio, i bambini vogliono un mondo che non abbia un colore solo e i giovani che arrivano in Italia ci aiuteranno a crescere”. Veltroni ha parlato lungamente proprio dei bambini: “Qualsiasi cosa io abbia mai fatto nella mia vita, dal sindaco allo scrittore, passando per la politica in generale, ci sono sempre stati i bambini. Mi piace la loro profondità, il loro candore, la loro spietatezza. Con la loro sincerità, infatti, sanno e possono essere anche spietati”. Tra i suoi prossimi progetti, un nuovo documentario incentrato sulla figura del pilota di F1 Gilles Villeneuve e un nuovo libro.

Nel pomeriggio arriva anche Kerry Kennedy, figlia di Bob Kennedy, il leader politico ucciso a Los Angeles nel 1968, impegnata da sempre nel campo dei diritti umani. In merito alla situazione bollente del MedioOriente ha dichiarato: “Il punto non è tanto sconfiggere l’ Isis ma chiedersi come mai le persone decidano di entrare in una organizzazione come quella dell’Isis. Credo che sia fondamentale garantire ai cittadini un sistema di giustizia in cui ci si possa credere e identificarsi. Bisogna fornire alla gente cibo, vestiti, istruzione, cure mediche, garantendo così un futuro migliore per tutti».

In tarda serata arriva alla Cittadella del Cinema anche il presidente della Commissione di Vigilanza Rai e parlamentare del Movimento5Stelle Roberto Fico, che ci ha rilasciato, in merito alla nuova Giunta regionale campana appena insediatasi, alcune dichiarazioni in esclusiva: “Questa nuova Giunta la giudicheremo strada facendo, tenendo presente che l’impasse in cui si è trovato De Luca in seguito alla sua condanna di primo grado non è stato un favore ai cittadini campani. Noi comunque rispettiamo sempre le sentenze compresa quella della Corte Costituzionale che gli ha permesso di formare la Giunta, quindi vedremo cosa succederà a breve. Noi siamo comunque entrati in Consiglio regionale e porteremo al suo interno le nostre istanze, l’acqua pubblica, i rifiuti….se De Luca vuole cambiare strada e venire verso i nostri temi, noi siamo apertissimi al confronto. Un esempio di ottimizzazione dei fondi pubblici per creare delle eccellenze culturali in grado di imporsi nel mondo per innovazione è proprio il Festival di Giffoni, un modello che bisogna esportare anche in altri luoghi del nostro Paese”.

Il cinema e la Tv ritornano protagonisti con gli ospiti di oggi: in Cittadella arriveranno Darren Criss, star delle serie televisiva “Glee”, ed Edoardo Leo, attore e regista iperpremiato nell’ultima stagione cinematografica grazie al suo “Noi e la Giulia”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#