Sala Consilina, bruciati gli allestimenti di “Arti e Mestieri” in via Diego Gatta. Romano: “Una carognata”

incendio arti e mestieri

“Una vera Carognata” la ha definita il presidente dell’Associazione Arti e Mestieri Diego Gatta Antonio Romano. Ma carognata è forse troppo poco per definire il gesto pericoloso e irresponsabile di chi, tra le 2 e le 3 della notte tra giovedì e venerdì, ha causato gli incendi che in via Diego Gatta, nel cuore del centro storico cittadino, hanno praticamente distrutto gli allestimenti preparati dai volontari dell’Associazione salese, a poche ore dall’inizio della XXII edizione della Rassegna Arti Mestieri ed Usanze.

Arti e mestieri 1

Incendi che hanno rischiato anche di attecchire nelle case e nei palazzi che si affacciano sulla stretta stradina del centro storico, causando attimi di panico nei residenti. “Come facciamo ogni anno- racconta Antonio Romano- avevamo allestito lungo il percorso delle taverne, utilizzando teli, paglia e legno per ricreare l’atmosfera del 1500. Qualcuno ha evidentemente voluto boicottare il lavoro e l’impegno di tanti volontari”.

2 3

Appare infatti quasi certa l’origine dolosa degli incendi, anche perché si sono sviluppati in  più punti di Via Diego Gatta, strada lunga diverse centinaia di metri. I materiali utilizzati per gli allestimenti hanno preso fuoco con facilità, ed in pochi attimi il caos si è diffuso questa notte nel centro storico salese.

4 7

Sul posto sono giunti, subito dopo l’allarme, i Vigili del Fuoco di Sala Consilina ed i Carabinieri della Stazione salese. Intanto alcuni volontari presenti nella zona avevano tentato di arginare l’incendio con secchi d’acqua. I Caschi Rossi hanno domato le fiamme e messo in sicurezza l’area. “Chiunque sia stato –sottolinea il presidente Romano- ha arrecato un danno notevole alla manifestazione, perché in emergenza questa mattina abbiamo dovuto riallestire tutto il tratto che era andato bruciato”.

8 5

Davvero da ammirare i giovani volontari di Arti, Mestieri e Usanze, che hanno lavorato dalle prime luci di venerdì mattina per riparare i danni e cancellare gli effetti dello sconsiderato gesto. Percorrendo Via Diego Gatta, però, ancora venerdì pomeriggio era forte l’odore di bruciato, e si scorgevano i danni causati dalle fiamme in più punti del percorso.

9

“Evidentemente questa manifestazione infastidisce qualcuno –continua Antonio Romano- anche se noi non facciamo altro che tentare di valorizzare semplicemente il nostro centro storico e la nostra città. Proviamo a divertire la gente che viene a Sala Consilina anche da fuori zona, e l’allestimento per i tre giorni della nostra manifestazione è ottenuto attraverso un mese di intenso lavoro che coinvolge centinaia di giovani e meno giovani volontari di Sala Consilina. Quest’anno il nostro corteo conta quasi 500 figuranti, di cui 320 cittadini salesi: a dimostrazione delle entusiastiche adesioni che aumentano ogni anno”. Dunque nonostante l’inevitabile amarezza un gesto irresponsabile non diminuisce la voglia di fare bene, anzi i volontari dell’Associazione a partire da venerdì sera hanno dato inizio alla kermesse con ancora maggiore entusiasmo e determinazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#