Quadri d’autore e 8 milioni di euro, tra i beni sequestrati a un’azienda di Pontecagnano

Ci sono anche 21 opere d’arte a firma di autori di fama mondiale quali Picasso, Goya, Dalì, Matisse, Monet, Modigliani, Gauguin, corredate da certificazioni, tra i beni sequestrati dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Salerno ad una società per azioni con sede a Pontecagnano Faiano, e ai suoi amministratori. Un sequestro di 8,2 milioni di euro, “fino a concorrenza” precisano dalla Procura della Repubblica di Salerno che ha condotto l’operazione denominata “Ad Hoc”. Emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante l’uso di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione infedele, omesso versamento delle ritenute  del sostituto d’imposta: questi i reati addebitati ad Attanasio Giovanni e La Rocca Sergio, rispettivamente amministratore di fatto e di diritto della società. In particolare, è stato rilevato che, nel corso degli anni dal 2010 al 2013, la società ha complessivamente evaso imposte per  circa 2 milioni di euro e  omesso il versamento delle ritenute per oltre 6 milioni di euro. Il marchio della LAVORO.DOC  è diffuso, con 1300 addetti, sul territorio nazionale attraverso più sedi ed unità locali ubicate in Campania e nelle principali regioni italiane. Tra gli oggetti di pregio, oltre a orologi di elevato valore, anche 21 opere d’arte a firma di autori di fama mondiale quali Picasso, Goya, Dalì, Matisse, Monet, Modigliani, Gauguin, corredate da certificazioni, che saranno sottoposte ad expertise e stima del valore. Sequestrato anche un trust nel quale Attanasio Giovanni aveva conferito partecipazioni societarie e beni immobili per  un valore di 700.000 euro e di cui si era nominato gestore, dopo essere stato denunciato per reati tributari.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#