Negro Festival 2015, al via stasera con Francesco De Gregori

 

 

 

 

La musica d’autore ritorna nel suggestivo palcoscenico delle Grotte di Pertosa-Auletta da oggi al 23 agosto, per la 20/a edizione del Festival “Negro”, dedicato quest’anno al tema “Radici – la musica dal futuro antico”, con grandi ospiti che proporranno il loro repertorio artistico in una chiave affascinante e adattata a stalattiti e stalagmiti millenarie.

Foto Grotte Francesco De Gregori apre la storica rassegna con “Vivavoce” – il doppio album in cui rivisita, con arrangiamenti inediti, 28 tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio – e che si concluderà il 23 agosto con i suoni di Raiz e Fausto Mesolella in “Dago Red Tour”, tra chitarre elettroniche e fantasia di arrangiamento e voce blues di intensa profondità, per dare nuova eco alla canzone popolare napoletana. Nei tre giorni l’antro delle Grotte diventa quindi un palcoscenico naturale unico tra i più affascinanti nel Mezzogiorno, che ospiterà dieci concerti e tre Dj Set notturne: l’obiettivo è di proporre i repertori più tradizionali, classici o storicamente connotati della musica popolare locale, nazionale ed internazionale, interpretati nei modi artisticamente più innovativi, esprimendo nuove musicalità ed evidenziando particolari diversità semantiche del linguaggio musicale.  A rafforzare lo spirito del XX Negro, l’innovativa proposta di Alessio Bertallot, conduttore radiofonico, cantante, disc jockey e operatore musicale tra i più aperti e innovativi in ambito di ricerca musicale che, invitato a produrre una selezione di giovani DJ campani in grado di fornire indicazioni sul loro senso di radici musicali ha coinvolto tre giovani “a chilometro zero” che in ciascuna serata proporranno un loro repertorio. A coordinare questa ulteriore “rassegna nella rassegna”, Valentina Curto. Accanto alle note, le Grotte propongono anche un’offerta di prodotti tipici locali e biodiversità gastronomiche, a partire dal raro Carciofo bianco di Pertosa, e attività legate all’ancestrale e misterioso fascino dell’area. Nel corso della rassegna è infatti previsto il “Negro Speleo Trekking”. Il tema della 20/a edizione della rassegna esprime quindi la visione di un progetto, ha spiegato il direttore artistico, Dario Zigiotto, “che intende consolidare il ruolo del ‘Negro Festival’ anche di mediatore culturale dell’intrattenimento e dello spettacolo, costruendo a ridosso delle Grotte, una programmazione che si rivolga a famiglie, appassionati di genere, giovani, ma in un contesto in cui l’originalità e l’importanza del cast sappiano fornire un’occasione unitaria di attrazione, senza rinunciare ad offrire anche una più precisa occasione culturale”.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#