Tonno rosso, pescato illegalmente. Un denunciato

Nelle acque cilentane di Montecorice il Corpo forestale dello Stato di Vallo della Lucania ha scoperto ed interrotto delle attività di pesca illegale del tonno rosso. Una specie ritenuta sull’orlo del collasso nel Mediterraneo, complice la cattura illegale di esemplari giovani. Secondo Greenpeace la quantità di tonno rosso nel Mar Mediterraneo sarebbe diminuita dell’80%. Nelle acque di Montecorice in località punta di Capitello, la Squadra Nautica della Forestale ha individuato delle imbarcazioni che effettuavano pesca con canna e lenza a bordo di esemplari sotto misura oltretutto in una zona di mare vicina all’area di ripopolamento delle specie ittiche. 25 esemplari per un totale di 14 chilogrammi che sono stati devoluti dagli agenti ad un istituto religioso per l’utilizzo a scopi sociali. Denunciata una persona.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#