Polla, nel segno dell’amicizia il triangolare di calcio tra “Amici di Polla” e SPRAR

Si è svolto ieri presso lo stadio comunale “A. Medici” di Polla il triangolare amichevole tra i migranti delle strutture SPRAR ( Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Polla e Caggiano e la squadra “Gli Amici di Polla”.  Un evento organizzato dalla Cooperativa Sociale Tertium Millennium di Teggiano, soggetto attuatore del Progetto territoriale SPRAR, in capo al Comune di Polla e finanziato dal Ministero dell’Interno. Il triangolare di calcio tra SPRAR Polla, SPRAR Caggiano e “Gli amici di Polla” ha visto la presenza del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro S.E. Mons. Antonio De Luca, del Sindaco di Polla Rocco Giuliano, di Antonio Calandriello Presidente della Cooperativa Sociale Tertium Millennium e di Don Vincenzo Federico Direttore della Caritas diocesana di Teggiano-Policastro. In campo, richiedenti asilo e rifugiati provenienti da Nigeria, Somalia, Gambia, Ghana, Mali, Costa D’Avorio ospiti delle strutture SPRAR di Polla e Caggiano. Attualmente a Polla, il progetto Sprar – avviato ad aprile 2014- prevede 23 posti ordinari e 12 aggiuntivi. Sul territorio salernitano sono presenti inoltre altre strutture SPRAR gestite dalla Cooperativa Tertium Millennium e l’Associazione Il Sentiero nei comuni di Padula, Sassano, Roscigno, Eboli, Pontecagnano Faiano, Santa Marina e Roscigno. E qui, come in altri contesti, lo sport, la musica e la scuola sono stati gli elementi forti che hanno consentito, in maniera naturale, che tra migranti e residenti si creasse relazione ed amicizia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#